Diplomati magistrali: uffici regionali al lavoro per estrometterli dalle Gae
19 ottobre 2018
24 Cfu non più necessari: polemiche e soluzioni
24 ottobre 2018

Concorso straordinario infanzia e primaria per 12.000 posti: chi resta fuori

Sta suscitando grande clamore e interesse il concorso straordinario per infanzia e primaria. Purtroppo però potrebbe essere meno risolutivo di quanto si spera. I posti a bando dovrebbero essere circa 12.000. Pochi, considerato che i candidati potrebbero essere anche 50.000.

Il concorso sarà riservato ai docenti con diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 e ai laureati in Scienze della formazione primaria con due annualità di servizio specifico negli ultimi otto prestati nella scuola statale.

Sono requisiti pensati per ridurre il numero dei partecipanti. Questo lascia fuori i docenti con servizio nelle scuole paritarie.

Il concorso nasce per evitare il licenziamento dei docenti immessi in ruolo con riserva, che dovrebbe essere un totale di 10.300.

Vanno però aggiunti i docenti non ancora in ruolo ma che vantano il requisito richiesto dal bando.

Il concorso non sarà selettivo, ciò significa che coloro che avranno i requisiti e produrranno domanda saranno ammessi alla prova orale e inseriti nella graduatoria di merito regionale. La graduatoria sarà scorsa fino all’esaurimento dei posti attribuiti a quella regione.

Nel frattempo sarà bandito il concorso ordinario. Anche coloro avranno i requisiti per il concorso straordinario ma che non sanno se saranno assunti si troveranno nella condizione di doversi chiedere se partecipare o meno alla procedura ordinaria. Tutto ciò potrebbe provocare disguidi, con insegnanti che a questo punto si troverebbero a svolgere due volte la stessa prova orale, una volta come non selettiva e un’altra come selettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • british school logo(19+ anni)
  • logo teens(11-19 anni)
  • kids logo (5-10 anni)
  • for school logo(formazione docenti)